Skin ADV
Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter
Nuoro NewsnotizieolbiaTurismoTurismo › Porto Rotondo: Chef mondiali allo Yach Club
S.O. 10 giugno 2019
Lo storico Yacht Club di Porto Rotondo si trasforma in un Temporary Restaurant & Lounge Bar. Tante le iniziative in calendario per tutta l’estate, tra alta cucina, dj set ed eventi esclusivi
Porto Rotondo: Chef mondiali allo Yach Club


PORTO ROTORNDO - Lo storico Yacht Club di Porto Rotondo, uno dei più importanti d’Italia, ospiterà fino al 29 di settembre Porto Rotondo On Top, un temporary restaurant di nuova concezione nato dall’idea dell’agenzia New Blend. Chef della rinomata associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe sono pronti ad alternarsi per portare ogni settimana una proposta culinaria prestigiosa e, in più, ci sarà un ospite d’eccezione: Davide Puleio de L’Alchimia Ristorante, destinazione gourmet e rivelazione del 2018 di Milano guidata da Alberto Tasinato. La mission del progetto è molto ampia: oltre alla valorizzazione della cucina, l’attenzione è riservata all’aperitivo con drink ricercati e una carta vini d’eccellenza; tanti, inoltre, i servizi per chi attracca e numerosi eventi e serate con dj set per favorire e amplificare la potenza turistica e il fascino di Porto Rotondo. Tutti questi elementi fanno da cornice all’esclusiva location dello Yacht Club.

«Sono molto entusiasta di questa nuova sinergia tra lo Yacht Club Porto Rotondo e New Blend - afferma Roberto Azzi, presidente dello Yacht Club Porto Rotondo. Per la prima volta lo Yacht Club ha deciso di rilanciarsi con una operazione a tutto tondo che ha il suo cuore nel piccolo Borgo». Il progetto On Top nasce da un’idea dell’agenzia New Blend, che ha inaugurato questo innovativo concept di ristorazione già nell’estate del 2018 a Milano, organizzando un temporary restaurant sulla terrazza di Piazza San Fedele. Un’esperienza mozzafiato e a tutto tondo, per panorama, location, cucina d’eccellenza e beverage.

«Pochi ma importanti gli elementi chiave dei nostri progetti: destinazioni e luoghi dal fascino indiscutibile, alta cucina resa accessibile e divertente, un design accogliente, tanti eventi, musica, aperitivi e dopo cena immersi nel fascino del porto» dichiara Mauro Dorigo, amministratore di New Blend. Gli chef coinvolti nel progetto Porto Rotondo On Top fanno parte dell’associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe che si occuperà della gestione delle attività culinarie. JRE è la più importante associazione europea che riunisce i migliori e i più giovani rappresentanti dell'alta gastronomia. Un network di cuochi e ristoratori professionisti che combinano talento e passione per la cucina di alta qualità con l’uso di materie prima d’eccellenza.

«Per noi JRE supportare il progetto di Porto Rotondo on Top vuol dire aprirsi a nuove idee, sfide ed esperienze» ha dichiarato lo chef Luca Marchini, Presidente dell’associazione e titolare del ristorante L’Erba del Re. «Significa portare la propria vision della cucina con la volontà di far vivere emozioni da ricordare e apprezzare. Un approccio corale che vede la nostra famiglia sempre in prima fila, permettendo il confronto reciproco e la conoscenza di un mondo stimolante». Turisti e abitanti di Porto Rotondo saranno i benvenuti allo Yacht Club per provare di persona il fascino di far parte di una prestigiosa associazione, la cui sede si presta ad accogliere perfettamente questo nuovo concept: al piano terra su una meravigliosa veranda coperta si estende il ristorante della Clubhouse, nel quale gli ospiti ceneranno affacciandosi sugli yacht ormeggiati nella Marina di Porto Rotondo, in un’atmosfera suggestiva. Al piano superiore, oltre a un’ampia area relax, la meravigliosa terrazza che diventa la location ideale per un aperitivo al tramonto con vista sul Porto.
Commenti
10:45
Difficile che Alghero possa ritrovare il numero di eventi mondiali vissuti negli ultimi anni. Così la coordinatrice della lista più votata nella città di Alghero sferra una dura reprimenda all´indirizzo del duo Conoci-Delogu: «hanno creato la Fondazione avrebbero dovuto richiamare il personale dell’ex Azienda Autonoma, ma non lo hanno fatto generando in questo modo un debito importante»
19:00
La Fondazione Alghero, le cui scelte derivano direttamente da precisi indirizzi politici dell’Amministrazione Bruno, chiude il bilancio consuntivo 2018 con una perdita di circa 48.000 euro - cosa mai avvenuta dall’esistenza della Fondazione - e sullo stesso bilancio gli uffici comunali attendono risposta ai diversi chiarimenti richiesti
© 2000-2019 Mediatica sas