Skin ADV
Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter
Nuoro NewsnotiziesassariPoliticaSanità › Sanità: incontro in videoconferenza coi sindacati
Red 29 ottobre 2020
Sanità: incontro in videoconferenza coi sindacati
Ieri mattina, si è tenuto un incontro di raffreddamento dei conflitti a seguito della proclamazione dello stato di agitazione del personale della Sanità, tra le Segreterie territoriali di Sassari della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil, l’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, i direttori e commissari straordinari di Ats, Aou Sassari e Assl Sassari Massimo Temussi, Flavio Sensi, Antonio Spano e Bruno Contu


SASSARI – Ieri mattina (mercoledì), in videoconferenza, si è tenuto un incontro di raffreddamento dei conflitti a seguito della proclamazione dello stato di agitazione del personale della Sanità, tra le Segreterie territoriali di Sassari della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil, l’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu, i direttori e commissari straordinari di Ats, Aou Sassari e Assl Sassari Massimo Temussi, Flavio Sensi, Antonio Spano e Bruno Contu. L’incontro è stato organizzato e convocato dal prefetto di Sassari D’Alessandro, «che ringraziamo per la disponibilità e la pronta chiamata, per espletare la procedura di conciliazione», dichiarano i sindacalisti. La discussione e il dibattito si sono sviluppati sul documento pubblico presentato dai tre sindacati in sull’attuale situazione della Sanità pubblica «nel nostro territorio, nel momento in cui la stessa è chiamata a rispondere ai bisogni dei cittadini non solo rispetto agli effetti della pandemia da Covid 19 ma anche rispetto alla cura delle altre patologie».

Dopo l’intervento di apertura del tavolo del prefetto, e quello dell’assessore, al quale è stato chiesto di procedere con celerità alla nomina della Direzione generale dell’Aou e la fine dei commissariamenti, lo stesso NIeddu ha fornito i dati sull'aumento dei posti letto di degenza ordinaria in riferimento all’emergenza Covid-19; il potenziamento della sanità territoriale in riferimento alle procedure per fare i tamponi ai cittadini con la disponibilità di quaranta veterinari; circa 300 medici hanno risposto al bando regionale emanato per potenziare gli ospedali, la sanità territoriale e il contact tracking; quattro Hot spot fissi per tamponare il personale seguiti da personale dell’esercito e dislocati a Sassari, Cagliari, Oristano e Nuoro; altri quarantuno sanitari e quattordici amministrativi messi a disposizione dalla Protezione civile. Naturalmente, rispetto a queste positive novità, Cgil, Cisl e Uil si sono messe in una posizione di dialogo e di attesa per un veloce e fattivo riscontro,

Poi si è entrati nel merito del documento che le organizzazioni sindacali avevano predisposto nei giorni scorsi e inviato alla stampa e al prefetto, che riassume e sintetizza le criticità che i sindacati hanno evidenziato e contestano ai vertici aziendali. Il confronto è stato serrato e, a volte, ha anche assunto toni decisi, ma costruttivi. I tre sindacati hanno potuto rilevare, soprattutto da parte di Ats, Ares, Assl Sassari e Aou, l’impegno dei vertici aziendali per l’apertura immediata, già dai prossimi giorni, di un tavolo tecnico di lavoro in grado di proporre soluzioni efficaci su quattro-cinque punti, verificando anche le criticità segnalate dalle organizzazioni sindacali: fra tutte, il tema dell’assistenza e del personale e del raccordo tra strutture e strutture e territorio.

Inoltre, il tavolo è necessario per «evitare, risolvendo realmente almeno alcuni dei problemi segnalati, qualsiasi conflitto non necessario in un momento così delicato per i lavoratori e la popolazione. Ovviamente, il giudizio sulla reale attuazione degli impegni assunti da parte dell’assessore e dei vertici aziendali sanitari saranno oggetto di attenta e puntuale valutazione e verifica da parte sindacale. Proprio per questa ragione, e anche grazie alla risolutiva mediazione del prefetto, Cgil, Cisl e Uil hanno sospeso la procedura di raffreddamento dei conflitti e, pur mantenendo lo stato di agitazione del personale, in attesa di una convocazione che dovrà essere entro questa settimana, anche di domenica, se necessario», concludono i sindacalisti.

Nella foto: l'assessore regionale Mario Nieddu
Commenti
9:33
Ordinanza del sindaco Gian Vittorio Campus: nel capoluogo turritano arriva il divieto di fumo in spazi dove ci sono altre persone. Prevista sanzione accessoria della chiusura anche per gli esercizi commerciali che non rispettano le norme
15:14
«L´attuale scenario ci ha costretto a trasferire il Reparto di Oncologia, una scelta che solo un mese fa ritenevamo potesse essere evitata. Non abbiamo, però, rinunciato a garantire ai pazienti le cure di cui hanno bisogno, mantenendo il servizio nelle stesse condizioni», spiega l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu
17:05
Le vittime sono tre uomini e altrettante donne, di età comprese fra 65 e i 90 anni: tre residenti nella provincia del Sud Sardegna e uno, rispettivamente, nella Città metropolitana di Cagliari, nella provincia di Sassari e nella provincia di Oristano. 505 i nuovi casi registrati
17:30
Nessuna risposta all´interrogazione protocollata dai consiglieri comunali dei gruppi Futuro Comune, Per Alghero, Partito Democratico, Sinistra in Comune ormai lo scorso 22 ottobre. Ancora gravi problemi di comunicazione in città
23/11/2020
«L’attività del Servizio territoriale di igiene pubblica sarà inoltre rafforzato con la destinazione di tre nuovi medici per i prossimi sei mesi, indispensabili per far fronte all’aggravamento di attività causata dall’emergenza Covid», dichiara il presidente del Consiglio regionale Michele Pais
23/11/2020
A dichiararlo è Giovanni Baldassarre Spano, in qualità di rappresentante dell´Associazione “Uniti contro la chiusura dell´Ospedale Marino”, che nei giorni scorsi ha partecipato alla seduta on-line della Commissione Sanità del Comune di Alghero presieduta da Christian Mulas
23/11/2020
«Dal polso che ho su ciò che accade sul territorio il numero dei positivi è ben più elevato rispetto ai dati che recentemente ci sono stati forniti dall’Amministrazione», dichiara il medico della Guardia medica Paola Correddu, che nei giorni scorsi ha partecipato come rappresentante dell´Associazione “Accabaura” alla Commissione Sanità del Comune di Alghero presieduta da Christian Mulas
21/11/2020
E´ il terzo ospite del Centro residenziale anziani di Alghero che muore nel giro di due settimane a causa del Covid-19, dopo il 78enne deceduto all´Ospedale Santissima Annunziata di Sassari e l´87enne al Civile di Alghero. Preoccupazione e sgomento tra lavoratori e ospiti della struttura
20/11/2020
Fino a martedì 24 novembre, l’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari, sul sito internet VaccinarsInSardegna, invita gli utenti a una riflessione sul fenomeno che può essere accentuato in questo periodo di emergenza Covid-19


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)