Skin ADV
Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter
Nuoro NewsnotiziecagliariCronacaCronaca › Controlli fiscali: chiusi due negozi a Cagliari
Red 8 ottobre 2019
Controlli fiscali: chiusi due negozi a Cagliari
Ad oggi, sono stati accertati 574 casi di mancato rilascio dello scontrino o della ricevuta fiscale, pari ad una percentuale del 17,4percento. In pratica, un´operazione commerciale ogni sei è stata effettuata senza il rilascio della prescritta documentazione fiscale


CAGLIARI - Ad oggi, sono stati accertati 574 casi di mancato rilascio dello scontrino o della ricevuta fiscale, pari ad una percentuale del 17,4percento. In pratica, un'operazione commerciale ogni sei è stata effettuata senza il rilascio della prescritta documentazione fiscale. Per chi non rilascia scontrino o ricevuta fiscale è prevista una sanzione amministrativa pari al 100percento dell’Iva non documentata e comunque non inferiore a 500euro.

Accanto a questa sanzione, in determinate circostanze, chi non emette documento fiscale può essere destinatario anche di una sanzione accessoria: infatti, quando vengono contestate, nell’arco di un quinquennio, quattro distinte mancate emissioni compiute in giorni diversi, la Guardia di finanza segnala il trasgressore all’Agenzia delle entrate per la successiva irrogazione di un provvedimento di sospensione dell’attività per un periodo compreso tra i tre giorni ed un mese: il provvedimento, immediatamente esecutivo, viene eseguito dalle stesse Fiamme gialle. Proprio in questi ultimi giorni, i finanzieri del Comando provinciale di Cagliari hanno dato esecuzione a due provvedimenti di chiusura nei confronti di altrettante realtà commerciali: un negozio di telefonia a Cagliari ed un piccolo emporio a Gonnesa, nei cui confronti è stata accertata la quarta mancata emissione in un lustro. Il periodo di chiusura disposto è stato di tre giorni nel primo caso e di quattro nel secondo. La diversa durata del periodo di chiusura imposto dall’Agenzia delle entrate è dovuta al fatto che il contribuente controllato possa non essere nuovo ad essere destinatario di analoghi provvedimenti di sospensione dell’attività per reiterate mancate emissioni del documento fiscale.

Dall’inizio dell’anno, i finanzieri del Comando provinciale di Cagliari hanno riscontrato la quarta mancata emissione dello scontrino e della ricevuta fiscale in ventitre circostanze e, dopo l'istruttoria da parte dell’Agenzia delle entrate, hanno dato esecuzione a trentanove provvedimenti di chiusura. Questo ha trovato maggior riscontro nel capoluogo regionale e nel suo immediato hinterland, località dove si registra la maggior presenza di partite Iva accese: tredici chiusure (33percento) a Cagliari e sette (18percento) a Quartu Sant'Elena. Le restanti chiusure riguardano Comuni dislocati nell’intera provincia cagliaritana: dal Sulcis Iglesiente, al Sarrabus, passando per il Medio Campidano.

Con riferimento alla durata del provvedimento, la maggior incidenza (dieci, pari al 26percento dei casi) si riscontra per chiusure disposte per il periodo minimo di tre giorni. In tre circostanze (8percento) è stata comminata la sanzione pari a trenta giorni (pena massima quando il totale dei corrispettivi oggetto di contestazione è inferiore a 50mila euro; quando si supera questa soglia, la sospensione è disposta per un periodo compreso tra uno e sei mesi). Riguardo le categorie commerciali interessate dalle disposizioni di chiusura, in quattordici casi (36percento) si è trattato di negozi di abbigliamento, in sei (15percento) piccoli empori, in quattro ciascuno (10percento) alimentari e parrucchieri, in tre (8percento) venditori ambulanti, due (5percento) per le attività di ristorazione ed una ciascuna (3percento) per attività di affittacamere, commercio di frutta e verdura, noleggio attrezzature per la spiaggia, noleggio di attrezzature nautiche, rivenditori di prodotti di telefonia e commercio di tessuti.
20:11
«Purtroppo una disgrazia annunciata, frutto di scelte politiche rivolte contro il settore turistico e la sicurezza delle spiagge libere», denunciano i vertici di Federbalneari Sardegna
23:25
La scorsa settimana, la Base Logistico operativa navale del Cfva di Palau ha rinvenuto, nelle acqua antistanti l´isola di Santo Stefano, in località Villa Marina, 150 nasse, alcune rudimentali costituite da cassette di plastica ed altre professionali, che sono state prontamente salpate e sottoposte a sequestro preventivo in attesa di convalida da parte dell´Autorità giudiziaria
17:04
Per cause non ancora chiarite, Matteo Pattitoni, originario di Calangianus, ma residente ad Olbia, è deceduto in seguito ad un malore mentre faceva il bagno nelle acque della spiaggia olbiese ad un paio di metri dalla riva
11/7/2020
I giovani avevano approfittato di un attimo di distrazione di una signora nella chiesa parrocchiale de La Caletta per trafugarle la borsa contenente denaro, documenti e vari effetti personali
11/7/2020
Ieri, su segnalazione di numerosi clienti, gli agenti in borghese sono intervenuti in un bar nella zona di Luna e Sole dove tutto il personale era in servizio senza mascherina. Già nei mesi scorsi, il locale era stato sanzionato, perché aveva servito ai tavoli quando ancora la normativa anti-Covid autorizzava soltanto l´asporto Il controllo ha effettivamente accertato la violazione e l´esercizio è stato sanzionato
11/7/2020
Ieri notte, la Polizia locale ha denunciato a piede libero un uomo che ha forzato diverse autovetture parcheggiate in Piazza Università. E´ un extracomunitario ripreso dalle telecamere che si trovano nella zona proprio mentre commetteva l´illecito
10/7/2020
La rete, 1.500metri del tipo “Tremaglio”, era posizionata in modo da circumnavigare una parte dell’isola, pronta ad imbroccare i pesci che vi trovano rifugio. La rete risultava posizionata tra i 50 ed i 100metri dall’isola, in piena zona “Ma” a tutela integrale del Parco
10/7/2020
L´uomo aveva confessato di aver strangolato la moglie. Non si è mai pentito ed oggi al processo d´Appello, non si è presentato in aula. Udienza rimandata al 9 settembre col contraddittorio sulla perizia psichiatrica


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)