Skin ADV
Nuoro News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Nuoro News su YouTube Nuoro News su Facebook Nuoro News su Twitter
Nuoro NewsnotizieportotorresCronacaSanità › Prevenzione anti-Covid: lo Sprint di Stintino
Red 30 giugno 2020
Prevenzione anti-Covid: lo Sprint di Stintino
Nel paese, un´unità mobile in grado di fare tamponi a risposta rapida e test sierologici in quattro ore. L´iniziativa si rivolge ad Enti pubblici e privati, attività ricettive, della ristorazione e cittadini


STINTINO - «Siamo in grado di intervenire con tamponi a risposta rapida e test sierologici e, nell'arco di quattro ore, dare il responso, il tutto nel rispetto delle procedure di sicurezza del protocollo di emergenza sanitaria». Lo hanno dichiarato sabato mattina gli organizzatori dell'iniziativa “Sprint-Salute prevenzione innovazione tecnologica”, che hanno scelto Stintino, primo Comune pilota del progetto, per operare con la loro unità mobile “Osa mobile lab”, un innovativo laboratorio di analisi con personale medico qualificato. Il progetto, che mira alla prevenzione del Covid-19 e si rivolge ad Enti pubblici, strutture ricettive e della ristorazione, ma direttamente anche ai cittadini, si articola in una serie di misure e servizi dedicati che vanno dall'analisi di laboratorio fino al controllo e monitoraggio degli accessi, passando per il protocollo di emergenza sanitaria.

Il progetto, promosso e realizzato dalle società Sicurlab, Ics2030, Thei solution, MetLab, SicurMedical center ed Osa, sabato, alla presenza del sindaco di Stintino Antonio Diana, è stato presentato nella piazzetta di Via Lepanto dalla biologa e virologa Rosa D'Agostino, direttrice tecnica di SicurMedical e coordinatrice del progetto di validazione test con l'Istituto nazionale malattie infettive “Spallanzani” di Roma, dal capo progetto Italia Umberto Caprara, dal coordinatore in Sardegna del progetto Angelo Contini, dall'amministratore delegato SicurMedical e SicurJob Ferdinando Di Fabio e dalla consulente aziendale Melania Fadda, segretaria regionale Cifa. «Sprint - ha spiegato D'Agostino - nasce dall'idea di garantire, su vari territori, la sicurezza e la prevenzione di questo nuovo virus che ci ha trovato un po' impreparati. Questo progetto ci permette di garantire la serenità sia del turista, sia del cittadino. Attraverso un test rapido da digito puntura, che ci permette di ottenere un risultato in 10', quindi di sottoporre a screening la maggior parte della popolazione e di garantire la sicurezza. In pochissime ore, quindi, riusciamo a individuare e isolare i casi sospetti o confermati positivi».

Un'organizzazione complessa, che (hanno spiegato gli organizzatori) coinvolge società specializzate che agiscono per garantire un servizio immediato. Un'info-line con un call center attivo ventiquattro ore su ventiquattro e sette giorni su sette, è in grado di ricevere le chiamate dalle strutture aderenti al servizio, come Comuni, hotel e ristoranti. «Con la chiamata si attiva subito l'unità mobile - hanno detto - che con i suoi specialisti si reca nell'area per svolgere i test rapidi oltre a perimetrare l'area e avviare un servizio di sanificazione mirato di ambienti, superfici e parti aeree. Una modalità di intervento che consente alle strutture di avere la possibilità di riprendere l'attività nel più breve tempo possibile». Gli organizzatori di Sprint mettono a disposizione degli operatori del settore alberghiero e della ristorazione un'App che consente la registrazione dei clienti che hanno accesso alle loro strutture. «Questo applicativo – ha spiegato Contini - consente di gestire gli accessi e tracciare i contatti quindi conservare i dati nel rispetto della privacy». «Abbiamo deciso di dare il nostro patrocinio gratuito a questo progetto - ha dichiarato Diana - con un supporto logistico. Questo, perché siamo convinti sia necessario dare sicurezza ai cittadini e agli ospiti, rassicurare i turisti affezionati al paese e anche quelli occasionali, che Stintino è un posto sicuro. Come Amministrazione, nel periodo del lockdown, abbiamo utilizzato tutte le misure per garantire la sicurezza. Lo abbiamo fatto con i nostri mezzi, avviando attività di sanificazione dei luoghi, anche con la convinzione che fosse importante dare certezze a coloro che vivono o avrebbero voluto venire a Stintino».
Commenti
18:37
Il gruppo “Uniti contro la chiusura dell’Ospedale Marino”, dopo aver appreso dalla nota con la quale la Quarta commissione presieduta da Domenico Gallus ha prospettato la possibile inclusione dell’Ospedale “Regina Margherita” nel sistema dell´Aou Sassari, ha deciso di pronunciarsi in proposito
5/7/2020
Allestita una nuova sala d´aspetto su Via Padre Manzella. Agli ingressi delle strutture sanitarie sono stati installati termo-scanner per il controllo automatico della temperatura. Al Clemente tre gazebo per riparare l´utenza in attesa
10:06
Presidio ospedaliero di Alghero, la ASSL Sassari impegnata contro la carenza di personale medico: L´azienda conferma il blocco della chirurgia all´ospedale civile
11:11
«A partire dal 10 luglio, accogliendo la richiesta dell’assessore alla Sanità della Regione Sardegna, Mario Nieddu, la Difesa invierà tre medici militari della Marina militare», ad annunciarlo è il sottosegretario alla Difesa, con delega alla Sanità militare, Giulio Calvisi
15:05 video
«Gli algheresi attendono risposte». L'ex sindaco di Alghero interviene e chiede serietà. Pronti al dialogo ed alla discussione sul futuro dell'ospedale Marino e dell'Ortopedia ma serve un progetto condiviso con gli operatori e definito per rilanciare la sanità del territorio. L'intervista con Mario Bruno sul Quotidiano di Alghero
20:37
Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si è registrato un nuovo caso di positività nell´Isola, che salgono così a 1.370. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto quattro, nessuno in terapia intensiva, mentre sono otto le persone in isolamento domiciliare
4/7/2020
«Lunedì prossimo le Sigle confederali incontreranno ancora una volta l’assessore alla Sanità Nieddu, che martedì scorso era stato informato, dalla Fp Cgil della imminente possibilità di chiusura ma è stato evidentemente un buco nell’acqua», annuncia Paolo Dettori, della Fp Cgil
4/7/2020 video
«Così si rilancia e rivitalizza l´Ospedale Marino di Alghero e si scongiura ogni mira speculativa. Il progetto è quello di realizzare un centro di riferimento regionale per la chirurgia robotica ortopedica, un´opportunità enorme per il territorio». Michele Pais fa chiarezza intorno all´idea di inserire il Regina Margherita nell´Aou Sassarese. Le sue parole
4/7/2020
Convergenza e unione d´intenti sulla sanità del territorio tra Forza Italia e tutti i gruppi di opposizione ad Alghero. «Si apra la discussione sulla possibilità di passaggio dell´ospedale Marino all´Azienda universitaria sassarese»
3/7/2020
Il Gruppo consiliare di Forza Italia Alghero frena sull’incorporazione del Regina Margherita nell´Azienda ospedaliera universitaria di Sassari: discutiamone


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)